Ultime News

04-08-2011
Le associazioni hanno bisogno di te

Testo in italiano italiano Testo in italiano italiano Testo in italiano italiano.

Leggi tutto

Mediazione Familiare

La mediazione familiare é un procedimento alternativo al procedimento giudiziale, si fonda sulla libera scelta delle parti e su una solida struttura, caratterizzata dalla ricerca degli interessi dei medianti, attraverso la quale, il mediatore, terzo, imparziale, li sostiene e li guida nel cammino verso la risoluzione dei loro conflitti.

Lo scopo, che si propone, è quello di restituire ai medianti il loro ruolo di genitori, favorendo così una maggiore protezione del minore, che diventa, indirettamente, bersaglio delle tensioni e della disarmonia della coppia e di aiutare la riapertura di una comunicazione efficace, equilibrata, volta alla cooperazione. Il mediatore modera la discussione, facendo attenzione che entrambe le parti abbiano uguale opportunità di esprimersi e di raccontare il proprio punto di vista.

Risultato della mediazione è la scelta di una soluzione o di più soluzioni, che soddisfano entrambe le parti, sia dal punto di vista soggettivo, che da quello oggettivo.

Nella professionalità del mediatore familiare si riscontra l’obbligo di non proporre personalmente alcuna soluzione. Ciò rientra nella sfera di responsabilità dei medianti.

Il primo colloquio, che coincide con la prima fase del procedimento, serve al mediatore per appurare che, la mediazione, sia davvero il metodo indicato per il caso in questione. È necessario per verificare la disponibilità delle parti ad iniziare un procedimento di questo tipo e ad informare i potenziali medianti delle condizioni del contratto di mediazione, la cui sottoscrizione darà avvio alla procedura.

La seconda fase contiene la scelta dei temi, che i medianti propongono, secondo gli argomenti che intendono trattare

Nella terza fase, considerata il nucleo della mediazione, sono analizzati gli interessi, le necessità che i medianti hanno rispetto alle loro aspettative.

Nella quarta fase sì da libero spazio alla creatività, alla formulazione e all’esposizione delle proprie idee e quindi alle potenziali soluzioni conflittuali.

Si termina con la fase contrattuale , dove in forma scritta (se le parti lo richiedono) verranno riportati gli accordi presi in relazione ad ogni tema trattato, che verrà sottoscritto dalle parti.

La mediazione si fonda sui principi dell’imparzialità, della riservatezza del mediatore, sulla libera scelta delle parti e sulla disponibilità delle stesse ad ascoltare e a rispettarsi l’un l’altro.